"La maggior parte della gente non si preoccupa di scoprire la verità, ma trova molto più facile accettare la prima storia che sente." Tucidide (406-397 a.c.)

"Odio gli indifferenti. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. Indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. L'indifferenza è il peso morto della storia. Vivo sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti." Antonio Gramsci 1917





martedì 16 aprile 2013

Naturalmente sono felicissima della vittoria di Maduro, anzi  ero convinta che voncesse. Naturalmente le critiche sono iniziate già con la percentuale di scarto che sarebbe stata minima ( se guardiamo le % dei paesi europei o negli Usa, risulta ancora più bassa), quasi il 2% che corrisponde a quasi 235.000 voti di differenza a favore di Maduro. Quella % che ha fatto infuriare il fascista oppositore Capriles, chiedendo subito il riconteggio dei voti perchè quello non poteva essere il  risultato finale. La recente vittoria di Capriles come governatore nello stato di Miranda risale  nel dicembre del 2002,  dove lo vide vincitore con solo 45.111 voti di differenza contro il bolivariano Elias Jaua. Ma in quell'occasione, non aveva dubbi sull'onestà del sistema elettorale!
Il CNE, Consiglio Nazionale Elettorale, ha proclamato ufficialmente ieri, lunedì, NICOLAS MADURO come Presidente del Venezuela, rifiutando le critiche del sistema elettorale del candidato oppositore. Anche le missioni internazionale di accompagnamento hanno riconosciuto il buon funzionamento del sistema elettorale. Capriles, sta già preparando un clima di disordine nel paese come quello provocato nel 2002 nel quale sfociò in un colpo di stato. Maduro, rivolgendosi al popolo venezuelano, risponde con la pace di fronte ai piani di destabilizzazione dell'opposizione. In una intervista a Prensa Latina ha detto: " Loro,(opposizione) cercheranno di fare uno sciopero generale, cercheranno dio bloccare le strade principali, chiederanno di marciare, per provocare feriti o morti, ma avranno la stessa sconfita come quella del 2002"

Nessun commento:

Posta un commento