"La maggior parte della gente non si preoccupa di scoprire la verità, ma trova molto più facile accettare la prima storia che sente." Tucidide (406-397 a.c.)

"Odio gli indifferenti. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. Indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. L'indifferenza è il peso morto della storia. Vivo sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti." Antonio Gramsci 1917





lunedì 28 maggio 2012

ERA IL 28 MAGGIO 1974


                 Giulietta Banzi Bazoli, anni 34, insegnante
                 Livia Bottardi Milani, anni 32, insegnante
               Euplo Natali, anni 69, pensionato
               Luigi Pinto, anni 25, insegnante
               Bartolomeo Talenti,anni 56, operaio
               Alberto Trebeschi, anni 37, insegnante
                Clementina Calzari Trebeschi, anni 31, insegnante
                  Vittorio Zambarda, anni 60, operaio



Sono le otto vittime, più un centinaio di persone ferite, nell'attentato terroristico ad opera dell'estrema destra, con il coinvolgimento dei servizi segreti italiani. A piazza della Loggia quel giorno si stava manifestando contro il terrorismo neofascista.

Difficile dimenticare.

Nessun commento:

Posta un commento