"La maggior parte della gente non si preoccupa di scoprire la verità, ma trova molto più facile accettare la prima storia che sente." Tucidide (406-397 a.c.)

"Odio gli indifferenti. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. Indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. L'indifferenza è il peso morto della storia. Vivo sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti." Antonio Gramsci 1917





giovedì 24 maggio 2012

CORREGGIO E LA LIBERTA' DI ESPRESSIONE





 Vivo a Correggio (RE) da quando sono nata e nonostante conosca ogni strada, stradina, monumenti, edifici storici, rimango piacevolmente affascinata dalla bellezza di questa cittadina quando la percorro, come se la osservassi ogni giorno per la prima volta. Correggio è stata amministrata dall'intelligenza e dalla capacità di cogliere le richieste e le necessità dei cittadini, soddisfacendo le loro esigenze nel sociale. Il Municipio di Correggio è da  sempre sensibile ed è in prima linea nella difesa dei diritti dei cittadini senza apporre barriere geografiche o religiose, è molto attento nel commemorare quelle feste che hanno dato un'identità all'Italia e attento nel ricordare la libertà di espressione che ogni cittadino ha il diritto di esercitare in qualsiasi momento e in qualunque modo. A tal proposito nel 2010 è stato inaugurato un secondo parco a Correggio chiamato "ARTICOLO 21"  dedicato a tutti quei giornalisti che hanno pagato con la propria vita la libertà di espressione. Il parco è molto grazioso, è un percorso circolare di 800 metri, con una piccola spiaggetta e un laghetto, dove si possono organizzare pic-nic e grigliate e naturalmente passeggiate. Ciò che lo caratterizza è la presenza di alcune pietre sulle quali sono incise frasi di giornalisti uccisi per il loro pensiero o per quello che avevano scoperto. Un modo per tenere vivo il ricordo di coloro che hanno avuto il coraggio di ricercare la verità.


Nessun commento:

Posta un commento