"La maggior parte della gente non si preoccupa di scoprire la verità, ma trova molto più facile accettare la prima storia che sente." Tucidide (406-397 a.c.)

"Odio gli indifferenti. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. Indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. L'indifferenza è il peso morto della storia. Vivo sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti." Antonio Gramsci 1917





lunedì 9 aprile 2012

JULIANO MER-KHAMIS

Il giorno 4 aprile di un anno fa venne ucciso J uliano Mer-Khamis, undici giorni prima dell' uccisione di Vittorio Arrigoni. Fu colpito da 5 colpi di pistola nel campo profughi di Jenin. Era attore e direttore del FREEDOM THETRE che cominciò a gestire dopo la morte della madre, ( il padre palestinese) la quale fondò il teatro negli anni '90 con lo scopo educativo di formare uno spazio libero soprattutto per i ragazzi e bambini. Juliano era noto per il suo impegno politico, criticava e prendeva le distanze da Israele nei confronti dell' occupazione in Palestina,anche se menzionava spesso che era al 100% ebreo e al 100% palestinese. Per ben 2 volte gli stessi israeliani diedero fuoco al teatro, ma Juliano non si perse d'animo aprendolo nuovamente. Verranno create rappresentazioni dove poter manifestare i propri sentimenti e spiegate le difficoltà del popolo palestinese nell' affrontare la vita quotidiana disagiata a causa della separazione del muro dell occupazione.
Avranno ucciso un uomo, ma il suo impegno politico prosegue dai membri del teatro, che continuano il suo progetto attraverso l' arte come forma di protesta per combattere l' occupazione. Questo progetto è molto importante perchè dà l' opportunità di far conoscere al mondo intero e a coloro che fingono di non sapere, la brutale realtà di come un popolo debba subire un' occupazione ingiusta di stampo fascista.

Nessun commento:

Posta un commento