"La maggior parte della gente non si preoccupa di scoprire la verità, ma trova molto più facile accettare la prima storia che sente." Tucidide (406-397 a.c.)

"Odio gli indifferenti. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. Indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. L'indifferenza è il peso morto della storia. Vivo sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti." Antonio Gramsci 1917





domenica 16 ottobre 2011

DI CHI CI SI PUO' FIDARE?


Ieri 15 ottobre, tra le tante notizie date dai vari telegiornali della RAI, soltanto il TG3 ha informato della scomparsa della cubana LAURA POLLAN, leader de Las Damas de Blanco, un movimento di familiari, ma soprattutto mogli di dissidenti cubani, che si oppongono al governo cubano e lottano, o meglio hanno lottato per la liberazione dei loro cari,  dato che  sono già stati tutti liberati. Ciò che mi ha fatto incazzare è la mancanza di dati e informazioni che il TG3 ha omesso e mi delude, ...proprio il TG3, l'unico a mio parere che si salvava,...voglio dire che, siccome ha dato una notizia  dell'esistenza  di questo movimento, che nessun telegiornale ha mai fatto presente ma  solo i giornali di sinistra lo hanno divulgato, almeno ESPONGA LA VERITA' E DICA COME E' NATO QUESTO MOVIMENTO, DA CHI  E' SOVVENZIONATO E PERCHE'!!!!  In merito, ho scritto alcuni post, nel quale ricordo come il governo degli Stati Uniti, con la CIA  e il FNCA, Fondo Nazionale Cubano Americano, abbiano finanziato il movimento e non solo, ma anche blogger come Yoani Sànchez, affinchè diffondano nell'isola il malcontento e preparino una sovversione  tra i cittadini per "portare la democrazia" imposta dalla mafia cubano-americana. Il TG3 deve sapere che a capo di questo movimento, oltre ad esserci Hillary Clinton che mantiene i contatti con i mercenari cubani all'Habana, ci sono personaggi come la cantante Gloria Esteban che oltre ad essere in prima fila a guidare Le Damas De Blanco a Miami (vengono chiamate anche damas del verde, verde come il colore del dollaro), le sovvenziona insieme al terrorista LUIS POSADA CARRILES, reo confesso di vari attentati a Cuba, ma coccolato, protetto e assolto dal governo (terrorista) degli Stati Uniti.
Meno male esiste internet,  dove chiunque potrà verificare notizie non dette o prive di verità.

Nessun commento:

Posta un commento