"La maggior parte della gente non si preoccupa di scoprire la verità, ma trova molto più facile accettare la prima storia che sente." Tucidide (406-397 a.c.)

"Odio gli indifferenti. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. Indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. L'indifferenza è il peso morto della storia. Vivo sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti." Antonio Gramsci 1917





domenica 4 settembre 2011

FABIO DI CELMO


PER NON DIMENTICARE

DISCORSO DI FIDEL CASTRO:
"12 Aprile 1997. Esplode bomba nella discoteca ACHE'  all'Hotel Melia Cohiba, la prima azione della serie di attentati terroristici contro gli Hotel eseguiti dalla rete costruita in Centro America da LUIS POSADA CARRILLES  e finanziata dalla FNCA.
12 Luglio 1997. Avvengono due esplosioni quasi simultaneamente: negli Hotel Capri e Nacional dove ci sono quattro perone ferite.
4 Agosto 1997. Esplosione terroristica negli Hotel Melia Cohiba, Copacabana, Chateau e Triton e nella Boteguida del Medio. Nel primo muore il giovane turista italiano FABIO DI CELMO"

Così perse la vita il giovane genovese Fabio nel bar dell'Hotel causato da un esplosivo disposto sotto ad un divano dal suo esecutore salvadoregno Raul Cruz Leon, tutt'oggi nelle carceri di Cuba. Fabio con il padre si trovavano a Cuba per una attività di forniture alberghiere con le società statali cubane. Ma non si trattava solo di lavoro; Fabio si innamorò presto dell'isola dei suoi abitanti e si impegnò in attività di amicizia con Cuba. Ogni anno viene ricordato nell'isola, la quale gli ha dedicato diverse attività ed ha costruito proprio nel posto dell'attentato una statua in bronzo in suo onore.
Aveva 32 anni.


Come è risaputo gli Stati Uniti hanno in atto una propria vera guerra con atti terroristici verso CUBA dal suo trionfo della RIVOLUZIONE del 1959.
Col passare degli anni l'embargo e l'odio contro l'isola si sono sempre più inaspriti (vedere anche miei post del 23.01.11 e 09.08.11) tanto da colpirla  profondamente soprattutto nel periodo cosidetto "periodo especial"  all'inizio degli anni novanta, quando l'Unione Sovietica abbandonò Cuba e ci fu la scomparsa del "campo socialista" nei paesi dell'Est. Nel suddetto periodo l'isola vive uno dei momenti più drammatici di crisi economica, puntando sull'unico punto di forza per l'economia del paese che è il turismo. E' proprio il turismo che verrà colpito nel periodo especial. La  Fondazione Nazionale Cubano-Americana, la FNCA, costituita  a Miami nel 1991 dietro l'impulso di Ronald Reagan che con la scusa delle "motivazioni scientifiche umanitarie, educative, e caritatevoli" , in realtà organizza illegalmente attività e attacchi di stampo mafioso per imporre il proprio dominio con la complicità di vari politici e della CIA.

E c'è ancora chi pensa che esista "il sogno americano", l'America democratica, l'America salvatrice...è l'America degli ORRORI, del TERRORISMO, della GUERRA, dei COLPI DI STATO nei paesi lainoamericani...è l'America che ho sempre odiato!!!!

VIVA CUBA PARA SIEMPRE!!!!!!!!!!!!!!!!



Nessun commento:

Posta un commento