"La maggior parte della gente non si preoccupa di scoprire la verità, ma trova molto più facile accettare la prima storia che sente." Tucidide (406-397 a.c.)

"Odio gli indifferenti. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. Indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. L'indifferenza è il peso morto della storia. Vivo sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti." Antonio Gramsci 1917





venerdì 4 marzo 2011

W LE DONNE

FESTEGGIAMO PER NON DIMENTICARE E PER VALORIZZARE LE CONQUISTE SOCIALI   OTTENUTE  DALLE DONNE DI QUALSIASI PARTE DEL MONDO, TRAMITE LOTTE CORAGGIOSE AFFINCHE' SI POTESSERO DIFENDERE DIGNITA', UGUAGLIANZA, MERITOCRAZIA, PROFESSIONALITA' NEL LAVORO, DIRITTO ALL'ISTRUZIONE, E SOPRATTUTTO RIVENDICARE LA PROPRIA SESSUALITA' E RISPETTABILITA' IN QUANTO ESSERE UMANO PENSANTE.
DONNE CHE HANNO PAGATO CON LA  VITA, DONNE RECLUSE IN CARCERI E ALTRE RINCHIUSE NELLE LORO STESSE CASE, DONNE UCCISE PER "COLPA" DEL PROPRIO CORAGGIO  PER VOLER DIFENDERE LA  LIBERTA' DI PENSIERO E IDEALI IN CUI CREDEVANO.
AUGURI A TUTTE LE DONNE CHE GIORNO DOPO GIORNO CONTINUANO A LOTTARE PER RENDERE MIGLIORE LA SOCIETA' E PER RICORDARE CHE L'8 MARZO SI FESTEGGIA TUTTI I GIORNI!



 LE SUFFRAGETTE


 AUNG SAN SUU KYI


 ANNA POLITKOVSKAYA
 ILARIA  ALPI


 RIGOBERTA MENCHU'


 TINA  MODOTTI


 DONNE  MESSICANE


DONNE  PALESTINESI





Nessun commento:

Posta un commento